N. Verde 800 960 318
x

Risolvi l'operazione *


Come reagire alle incertezze - Blog LeadershipLab

come reagire alle incertezze

COME REAGIRE ALLE INCERTEZZE

SCOPRI LE TECNICHE PER GOVERNARLE E SFRUTTARLE AL MEGLIO

 

Come reagire alle incertezze

Quando lotti contro l’incertezza, come reagisci?

Nel prendere una decisione puoi essere incerta/o su molte cose: ‘quale sia il tipo di problema’, cosa succederà in futuro’, di quali risorse disponi’ e cosa fare se queste non sono sufficienti.

Nel mondo del Business questi tipi di incertezze sono molto diffusi e grazie a questo articolo: ‘Come reagire alle incertezze’ sarai in grado di superare le Tue insicurezze per migliorare la Tua Leadership personale e Attività di Business.

“Questo è il vostro momento. Avete lavorato duro per progettare e reclamizzare questo prodotto, sperando in una risposta incoraggiante da parte della clientela. L’avete avuta. Cosa state aspettando? Darete il via libera alla nuova fabbrica?
Prendetevi cinque minuti per annotarvi tutti i motivi di incertezza e tutto quanto non vi rende a sufficienza sicuri nel prendere questa decisione”.

– Decision Game 7.1 / Il < Cellmet >

Quali incertezze bloccano la Tua Attività di Business e non ti permettono di avere una maggior visione del Tuo futuro?

Devi sapere che i Leader sono continuamente sotto pressione e ciò vuol dire controbattere continuamente l’incertezza.

Ma io voglio aiutarti a renderla una merce che può essere pesata, partendo dai tre fattori primari che sono comuni alla maggior parte delle persone e delle situazioni.

 

  1. La fonte dell’incertezza: ce ne sono più di quante si pensi.
  2. Il tipo di tattiche disponibile per governare l’incertezza: molti non si rendono conto del grande repertorio di tattiche disponibili.
  3. La soglia di tolleranza del decision maker nei confronti dell’ambiguità: la gente ha differenti stili personali e rimane qualche volta sorpresa che gli altri non condividano le loro opinioni sull’incertezza.

 

Per essere più efficace nel Tuo Business, puoi rafforzare la Tua intuizione sull’incertezza su tutti e tre questi fattori. 😉

Vediamo come, ma prima di tutto – voglio mostrarti le cinque fonti di incertezza che accompagnano la Tua intelligenza intuitiva.

.

LE 5 FONTI DI INCERTEZZA

 

 

  • Le informazioni mancanti.
  • Le informazioni inaffidabili.
  • Le informazioni in contrasto l’una con l’altra.
  • Le informazioni ‘con interferenze’.
  • Le informazioni confuse.

 

Puoi essere incerta/o perché ti mancano delle informazioni importanti.
Puoi non esserne in possesso, oppure puoi non essere in grado di trovarle in mezzo a molte informazioni.
Puoi essere incerta/o perché puoi non fidarti come dico in questo articolo sulla FIDUCIA

Puoi pensare che siano errate, non aggiornate o che stai ricevendo le stesse informazioni da parecchie fonti tutte diverse tra loro.
I Tuoi dubbi creano l’incertezza che condiziona le Tue decisioni!

 

Per aiutarti, fai una lista delle cose di cui non sei certa/o, e poi cerca di confrontare ogni voce delle cinque incertezze di cui abbiamo parlato poco fa.

 

Chiediti se stai lottando contro dei dati mancanti o se stai cercando di dare un senso a quelli già a Tua disposizione.

 

Molto spesso cerchiamo di venire in possesso di più dati, evitando di comprendere quelli che abbiamo già! 😉

 

ADESSO – come promesso, ti svelerò come reagire alle incertezze e le TECNICHE PER GOVERNARLE!

 

 


TECNICHE PER GOVERNARE L’INCERTEZZA

 

 

Più grande è il Tuo repertorio di tecniche, più flessibile ed efficace diventerai! 😉

 

Prendere tempo.

Non devi sempre prendere una decisione quando si presenta un problema.

Alcune persone riescono a capire dov’è la vera crisi e sono in grado di prendere tempo per una decisione.
Qualcuno però commette l’errore di prendere tempo perché ha paura di prendere una decisione difficile.

 

È tutta questione di intuizione!

L’intuizione ti aiuta a valutare quanto il prendere tempo ha senso perché è probabile che la situazione si risolva da sola o che arrivino più informazioni.

Cercare più informazioni.

Richiedere più informazioni è la reazione classica all’incertezza, ma spesso si usa questa strategia per prendere tempo e sentire che almeno si sta facendo qualcosa.

Ricordati che non c’è una ragione di cercare di trasformare un buon piano in un piano perfetto!

Aumentare l’attenzione.

Se sei faccia a faccia con una decisione importante e la Tua incertezza è grande, sicuramente vuoi cambiare il Tuo atteggiamento e diventare più attiva/o monitorando la situazione – magari chiedendo aggiornamenti più frequenti su come sta andando.

Riempire i vuoti con ipotesi.

Invece di raccogliere più dati puoi ridurre l’incertezza facendo delle ipotesi su quali possono essere i dati mancanti. Ovviamente è un po’ rischioso, ma tutti devono fare delle ipotesi.

Tieni traccia di tutte le ipotesi formulate in modo da poterle controllare più tardi.

‘Costruire’ un’interpretazione.

 Una volta che hai messo assieme i dati puoi cercare di farti un’idea della decisione che ti sta davanti.

Questa strategia va oltre il ‘riempire i vuoti’ – riguarda il dare un senso a una situazione. Il processo di ‘farsi un’idea’ è molto importante.

‘Scuotere l’albero’.

 Il modo migliore per governare l’incertezza è condurre uno sciopero preventivo contro di essa e modificare in maniera attiva quanto ti circonda.

Immaginare degli scenari decisionali.

Nel libro ‘The Art of the Long View’, Peter Schwartz descrive come i manager possono costruire scenari decisionali per cercare di comprendere una situazione e di comunicare ad altri le dinamiche di un problema e le ipotesi sulle quali fanno affidamento i decision maker.

In qualche modo gli scenari decisionali somigliano ai dei decision game: entrambi sono dei modi di imparare studiando dilemmi e compromessi.

 

Semplificare il piano.

Un altro modo di ridurre l’incertezza è ridurre la complessità del piano che stai formulando.

Prepararsi al peggio.

Oltre a semplificare il Tuo piano d’azione devi anche prepararti al peggio, in maniera tale che il peggio non ti trovi impreparata/o

Usare decisioni incrementative.

Una delle tattiche più comuni per avere a che fare con l’incertezza è l’approccio incrementativo.

Invece di decidere tutto subito, prova a fare un piccolo investimento e vedere come va.

‘Accogliere’ l’incertezza.

Se pensi che la Tua organizzazione sia più adattabile di quelle dei Tuoi concorrenti, l’incertezza è allora dalla Tua parte, anzi, più ce n’è meglio è.

L’idea di ‘accogliere’ l’incertezza va oltre la sua semplice accettazione: si parla di valutare l’incertezza per quello che può dare.

Sviluppa, fai lavorare le tattiche per controllare la Tua incertezza nel Tuo Business! 😉

Non permettere alle insicurezze di avere la meglio su di Te, sul Tuo futuro e sul Tuo lavoro.

Allontana le insicurezze dalla Tua vita per costruire la Tua Leadership personale e incrementare la qualità della Tua Attività di Business.

 

Fai che accada!


E Tu che ne pensi? Scrivi QUI sotto il Tuo parere rispondendo a questo post!

Fai che Accada!

Per il Tuo Successo Imprenditoriale!

FIRMA-Marco-Merangola-SF-2015-SX

Leadership Trainer & Business Coach
www.leadershiplab.it

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE:
BB – Benessere & Business – Video Blog
Non Pianificare significa Pianificare

About Marco Merangola
Formatore & Business Coach tra i più stimati e apprezzati Master Trainer e Business Coach nel nostro bel paese e punto di riferimento riconosciuto della LEADERSHIP PROFESSIONALE in Italia. Nasce a Gubbio (PG) il 03 maggio 1962, dopo gli studi scientifici in ambito commerciale prima e sociologici applicati all'azienda poi, si dedica allo studio accademico e di approfondimento di nuove conoscenze nell'ambito delle Scienze della Comunicazione con indirizzo alla Leadership presso l'università La Sapienza di Roma. Master in PNL, Programmazione Neuro Linguistica (con R. Bandler), Coach certificato FIC (Federazione Italiana Coach) e membro attivo dell'AIF (Federazione Italiana Formatori). Iscritto alla lista consulenti accreditati alla regione Umbria.